Concept e Sviluppo

Cari amici vogliamo iniziare con una frase celebre di Albert Einstein e fondamento poi della filosofia di Steve Jobs:

“Solo quelli che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero”

è necessario però che sappiate che non possiamo farlo da soli, abbiamo necessità del vs importarte aiuto per cambiarlo veramente.

Il progetto FRIECO ha una nobile ed importante missione, che inizia con la realizzazione della macchina per ridurre drasticamente il volume dei rifiuti alla fonte, ma col tempo ci siamo accorti che in realtà ci sono importanti sviluppi da portare avati, perchè i rifiuti sono una risorsa!

Concept

FRIECO nasce con l’intento di ridurre il volume dei rifiuti così da facilitarne lo stoccaggio, il trasporto ed il riciclo;

basti pensare che il volume delle 136 bottiglie di plastica annualmente consumate procapite in Italia, verrebbe ridotto all’equivalente di sole 7 bottiglie.

 

timeline Frieco

Sviluppo

Dopo aver studiato attentamente il mercato attuale di macchinari simili, ovvero i sistemi di riduzione volumetrica di rifiuti maggiormente utilizzati, che sono la compattazione e la triturazione.

La prima permette una riduzione del volume non superiore all'80%, la seconda invece, maggiormente utilizzata per la riduzione di rifiuti organici, permette una riduzione volumetrica molto maggiore, ed avviene tramite macchinari industriali dal costo molto elevato.

La tecnologia attuale di triturazione, a lame contrapposte, presenta diverse criticità:

- costo elevato di realizzazione della macchina

- tempo di triturazione elevato (1 minuti circa)

- possibile inceppamento, la cui risoluzione richiede la rotazione in senso inverso del motore

- necessità di potenze molto elevate

 

Abbiamo così definito cosa volevamo ottenere, facendo moltissime prove teoriche e soprattutto pratiche, siamo arrivati alla scoperta del ns innovativo ed unico sistema di taglio.

Abbiamo poi studiato il metodo di inserimento del rifiuto e il fatto che dovesse avere un cestino integrato.

Il metodo di inserimento ci ha creato non pochi problemi in quanto dovevamo considerare il fatto di dover risparmiare spazio ed aumentare la capacità di contenimento del cestino di raccolta.

Abbiamo dato particolare attenzione all'aspetto della sicurezza con l'inserimento di due elettroserrature di sicurezza che mantengo la macchina sicura e sigillata durante il ciclo di lavoro.

Inoltre altro aspetto per noi importante è la continua ricerca della ridotta vibrazione e rumorosità, anche in questo caso abbiamo fatto moltissime prove pratiche anche se con l'aiuto della campagna e quindi di una serie di preordini saremo in grado di poter fare uno studio sul rumore e vibrazione che porterà ad avere una sensazione ancora più piacevole di quella attuale.

sviluppo macchine Frieco

Nuova tecnologia Frieco

Il sistema brevettato FRIECO è stato studiato per ovviare a queste problematiche:

grazie ad un’accurata progettazione della disposizione delle lame di taglio su un rotore, sfrutta la forza centrifuga per triturare praticamente ogni materiale con un motore da 1200W; inoltre ci sono poi altri meccanismi che permettono la triturazione “facilitata”.

Utilizzando il trituratore FRIECO si ottiene quindi una riduzione reale del 95%, infatti la scaglia non può uscire dal rotore finche non raggiunge le dimensioni prestabilite (1 cm circa)

Per garantire un’ottima durabilità nel tempo Frieco è realizzato in acciaio alto resistenziale ed acciaio inox.

triturazione Frieco